Come si sviluppano le nostre potenzialità

 

In Biodanza questo avviene attraverso la "vivencia".

Il termine "vivencia" significa istante vissuto intensamente , conferendo all'emozione la palpitante qualità esistenziale del vissuto "qui e ora".

Questo termine si riferisce ad uno stato psicofisico di piena integrazione del soggetto con se stesso, con gli altri e generato dall'ambiente che lo circonda proprio nel momento che sta vivendo.

La parola emozione, in inglese "emotion" , significa entrare in azione, cioè muoversi. Ad esempio, quando saltiamo stimolati da una musica allegra stiamo producendo una vivencia di vitalità oppure quando ci muoviamo lentamente su una musica dolce stiamo producendo una vivencia di tenerezza e affettività.

La musica rappresenta uno stimolo per fare l'esercizio e porta all'esprimere un’emozione integrata al movimento.

 

Il gruppo

 

 

La Biodanza non si sviluppa individualmente.

 

La presenza di un gruppo permette al partecipante di sentirsi protetto ed in grado di comunicare con gli altri le sue difficoltà, i suoi desideri e la sua voglia di cambiamento: in questo crescita esistenziale avviene assieme agli altri, alla comunità umana, e non in solitudine.

 

MECCANISMI D'AZIONE :

- INTEGRAZIONE AFFETTIVO- MOTORIA

- RIATTIVAZIONE DELLE FORZE ISTINTIVE

- ESPRESSIONE DELL’IDENTITA’

     

Come ti cambia

 

Linee di vivencia

Cambiamenti di

1° grado

Cambiamenti

di 2° grado

Cambiamenti

di 3° grado

Vitalità

Aumento dell'energia vitale, integrazione motoria.

Forte motivazione verso la vita, scomparsa disturbi psicosomatici.

Rinnovamento biologico.

Sessualità

Risveglio della fonte del desiderio, diminuzione della repressione sessuale.

Orgasmo, consapevolezza dell'identità sessuale.

Fusione erotica.

Creatività

Espressione delle emozioni. Espressione attraverso la voce/movimento.

Riformulazione della propria vita.

Creazione artistica.

Affettività

Eliminazione delle relazioni "tossiche", rituali di comunicazione affettiva.

Capacità di dare e di ricevere, accoglienza affettiva, generosità.

Autodonazione, azione sociale.

Trascendenza

Coscienza ecologica, percezione globale dell'universo.

Capacità di regressione e trance.

Elaborazione di un mondo interiore, estasi, pienezza.

A chi è consigliata Biodanza

 

Il modello teorico della Biodanza si adegua alle esigenze di tutte le età. Può essere applicata per bambini, adolescenti, adulti e anziani.

NELLA PREVENZlONE, per persone sane, procura:

·  Rinforzo delle funzioni organiche

·  Rieducazione affettivo - motoria

·  Favorisce l'espressione dell'Identità

  Applicazioni complementari sono previste nel trattamento di difficoltà psicomotorie e

  psicosomatiche.

Biodanza e Stress

La Biodanza attraverso vivencias integrative, rafforzate dalla musica e dall'affettività, stimola il processo di autoregolazione dell'asse neuroendocrinico ipofisi- surrenale, facilitando il processo di adattamento ed evitando le conseguenze dello stress.

Secondo Rolando Toro possiamo affermare in tutta sicurezza che lo stress è la malattia del secolo.

La maggior parte delle persone sta vivendo sotto una forte pressione psicologica e ambientale che affetta tutta la loro esistenza. Lo stress è la risposta dell'organismo di fronte alla violenza emozionale ed organica che le persone ricevono durante la loro vita quotidiana. La risposta dell'organismo di fronte all' aggressione esterna ed interna può alterare profondamente le funzioni vitali generando malattie.

L'organismo umano con l'attuale stile di vita civilizzato subisce danni e aggressioni psicologiche e fisiche. Di fronte a queste aggressioni l'organismo si colloca in uno stato di allarme e invia allora informazioni, attraverso la regione limbico-ipotalamica, alla ipofisi. Questi messaggi si chiamano 'allarmogeni'.

Gli allarmogeni possono essere di carattere psicologico, provocati da tensione sul lavoro, conflitti affettivi, difficoltà familiari, crisi economiche , compresi gli stati depressivi, del tipo filosofico-esistenziale.

L'ipofisi dunque cambia i livelli di stimolazione sull'asse ipofisi-ghiandole surrenali. La corteccia surrenale produce corticoli per difendere l'organismo ( glucorticoidi e mineral corticoidi ). In queste circostanze l'organismo entra In una fase di adattamento. Per questo lo stress è stato definito 'Sindrome Generale di Adattamento’ ( S.G.A. ).

Quando l'organismo non riesce ad adattarsi lo stress induce malattie psicosomatiche.

Questo è lo schema stabilito da Hanz Selye ( premio Nobel di medicina, Montreal, Canada ).

Lo stress, quando diventa cronico, può indurre malattie come l'infarto del miocardio, l' ipertensione arteriosa, l' ulcera gastrica o duodenale, asma o altri disturbi respiratori, l'impotenza sessuale, l'insonnia.

                                                                          Descrizione: image003         biodanzacatania

 

 

Home

Il suo Creatore

Cos’è Biodanza

Gli effetti di Biodanza